Fare innovazione

Quando sfidarono Cristoforo Colombo a far stare in piedi un uovo lui, semplicemente, ne ammaccò una punta e la rese piatta. Tutti dissero che così era facile. Ma bisognava averci pensato. Prima. Il nostro metodo e il nostro modello per generare innovazione vi potranno apparire ovvi, dopo. Ma bisogna averci pensato. Prima.

Generare nuove idee

Può sembrare ovvio dirlo ma vale la pena ripeterlo: per mantenere il successo e fornire valore ai propri consumatori una marca non deve stancarsi di innovare. Le marche eccellenti hanno successo perché continuano a creare momenti che sorprendono e deliziano. Succede perché le attese dei consumatori si spostano nel tempo e vanno seguite. Lo si legge su tutti i manuali ed è proprio così.

Spesso non serve nemmeno una grande idea, basta concentrarsi su tante piccole novità, magari a basso costo per l’azienda. Novità che possono riguardare il prodotto, ma anche tutte le altre aree che influenzano l’esperienza del consumatore: la comunicazione, il servizio, la vendita, il customer care. La domanda è: come sviluppare le proposte adatte per il nuovo consumatore, che è informato, competente e sempre più coinvolto? Oggi, anche il processo di generazione di nuove idee ha bisogno di essere innovato.

La soluzione sta nell’adozione di approcci sempre più aperti e collaborativi, in cui i consumatori divengono protagonisti del processo di generazione di nuove idee. Noi lo facciamo attraverso l’ascolto e l’osservazione delle conversazioni su web (web listening) o all’interno di una community di ricerca creata ad hoc (collaborative innovation).

 


IL NUOVO APPROCCIO BOTTOM UP ALLA GENERAZIONE DI IDEE:
UN IMPORTANTE CAMBIAMENTO DI PROSPETTIVA

 

Il nuovo approccio offre chiari vantaggi:
insights autentici, rilevanti, ad alto contenuto emozionale, perché provengono dai consumatori più coinvolti, che con naturalezza e passione discutono di ciò che li interessa;
nuovi trend colti in tempo reale: uno sguardo rivolto al futuro, piuttosto che alla realtà per come già la conosciamo;
idee davvero innovative, non miglioramenti incrementali o semplici rivisitazioni di idee già utilizzate.

L’apertura ai consumatori comporta anche dei rischi, nulla deve essere lasciato all’improvvisazione. Ciò che serve è una solida integrazione di visione strategica e forti competenze; le idee valide nascono dall’intersezione fra tre diverse componenti che devono lavorare in modo sinergico:




Noi siamo pronti a lavorare con voi in questo percorso, mettendo a disposizione le competenze professionali e le risorse tecnologiche che servono per intraprendere questa nuova fase della relazione con i vostri consumatori.